Nubi basse

Stratocumuli sulla Toscana

Gli stratocumuli sono una delle forme nuvolose più diffuse sulla Terra.

Hanno un aspetto frastagliato alla sommità, la base è molto netta e appiattita: i singoli elementi hanno forma di fiocchi tozzi (rulli) e tendono a disporsi in fasce sottili che si allungano anche per centinaia di chilometri.

Presentano colori che vanno dal bianco al grigio opaco
Di solito si presentano in grossi ammassi scuri, tondeggianti, che ricoprono, specialmente d’inverno, quasi interamente il cielo e che mostrano sempre la presenza di elementi più o meno collegati tra loro.

Stratocumuli

Punta Ala


L’aspetto a fiocchi distingue gli
stratocumuli dagli strati.

Gli elementi che costituiscono gli stratocumuli sono analoghi a quelli degli altocumuli ma, dato che si trovano a un livello più basso, appaiono di dimensioni maggiori.

Hanno sempre una larghezza apparente superiore a 5°, misurabili con 3 dita a braccio teso.
 

Gli stratocumuli si formano a seguito del sollevamento di una massa d’aria calda, cui segue la condensazione associata a debole instabilità a livello della nube.

 

 

Raramente causano pioggia.

Se accade si tratta di precipitazioni debolissime.

 

 

 

Foto

La pagina METEO
Atlante delle nuvole

Stefano Bugetti 

Pioverà ?